news
logocompastorale200x200

ISCRIVITI

CONTATTACI



instagram
youtube

Festa di apertura degli oratori 2020

2020-09-27 20:50

author

COMUNITÀ PASTORALE,

A occhi aperti in oratorioDomenica 27 settembre 2020 il nostro Arcivescovo Mario Delpini chiede di investire! Apriamo l’oratorio alle persone, sopratt

A occhi aperti in oratorio

Domenica 27 settembre 2020 il nostro Arcivescovo Mario Delpini chiede di investire! 

Apriamo l’oratorio alle persone, soprattutto ai ragazzi e alle loro famiglie, e diamo la possibilità a tutti di fare festa, con la creatività di chi, rispettando tutte le norme e le indicazioni, propone qualcosa di nuovo.

La Festa di apertura degli oratori «merita di essere particolarmente voluta e preparata quest’anno, così che possa essere una vera e propria festa della comunità cristiana che si ritrova, tornando ad abitare un luogo tanto importante per l’educazione della fede e la fraternità. La festa degli oratori può diventare, quest’anno, l’occasione per coltivare una lettura sapiente, continuare un coraggioso discernimento pastorale coinvolgendo le istituzioni del territorio, i diversi attori sociali a cominciare dalle famiglie e dai giovani (…). I nostri oratori contribuiscono attivamente a una lungimirante costruzione di nuovi scenari sociali» (Infonda Dio sapienza nel cuore, proposta pastorale per l’anno 2020 -2021).

Gli oratori sono chiamati dalla Chiesa ambrosiana ad essere in prima linea nell’elaborazione di progetti che si facciano carico del benessere dei ragazzi. Solo gli oratori possono essere “ponti” capaci di aggregare attorno al bene delle giovani generazioni anche diversi soggetti di diversa natura attorno a progetti da condividere. Pensiamo alle amministrazioni comunali, le associazioni, le cooperative sociali ed educative e soprattutto le scuole e il mondo dello sport… 

Altri soggetti che possono fare la differenza nell’affrontare con creatività e concretezza il prossimo futuro sono l’insieme di famiglie e giovani: entrambe queste categorie, se interpellate e rese protagoniste, possono esprimere forme “inedite” di mettersi al servizio “mettendoci l’anima” come ci chiede il nostro Arcivescovo. Dare spazio e voce alle famiglie da un lato e ai giovani dall’altro può essere la strada per condividere un nuovo modo di fare oratorio in questo tempo tutto nuovo che ci aspetta…

(da www.chiesadimilano.it)

 

L’icona evangelica dell’anno

L’icona evangelica che accompagnerà il nuovo anno pastorale è quella dei Discepoli di Emmaus nel vangelo di Luca, al cap. 24. Il momento dello «spezzare il pane» è l’attimo in cui «si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero». Ad occhi aperti,  i discepoli riescono a leggersi dentro e a riconoscere che, nel camminare con Gesù e nell’ascoltarlo, il loro cuore arde nel petto.

L’esperienza da proporre ai ragazzi è quella dell’incontro, nella comunità e in oratorio, in tutti i modi in cui sarà possibile, con gli amici di “cammino”, soprattutto nella vita sacramentale nella messa domenicale, nella confessione, nei percorsi di gruppo e nell’accompagnamento di una comunità educante che si prende cura. Così ci si potrà ritrovare insieme e riconoscersi fratelli, amici di Gesù, compagni di viaggio. È l’atteggiamento di chi è stato acceso dall’Altro e ritorna là dove è possibile incontrare altri che hanno vissuto la stessa esperienza, quella dell’incontro col Risorto. Con stupore si potrà constatare che non siamo soli nel vivere la fede, ma che ci sono altri che possono raccontare la loro esperienza e condividerla.

Quanto è mancato tutto questo nel periodo del lockdown!

 

Anche gli oratori di San Giuliano (quelli di Sesto Ulteriano e Zivido) riapriranno la domenica pomeriggio, per iniziare insieme l’anno oratoriano 2020-2021 col desiderio di vivere il più possibile ‘in presenza e sicurezza’, nel rapporto reciproco fra comunità educante e ragazzi, nell’amicizia e nel gioco, nel ritrovarsi insieme coi più giovani per pregare e camminare, crescere e guardare al futuro con speranza, nel rispetto di protocolli e ordinanze, ma senza smettere di trovare con creatività il modo per annunciare il Vangelo. Sulle pagine delle parrocchie del sito www.setteparrocchie.com trovate le locandine dettagliate. 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder